Notizie Arta

Pescara 13/06/2024

Avviso pubblico per titoli per la selezione di n. 25 candidati da destinare al corso di formazione “Manager del turismo sostenibile e del benessere”

Avviso pubblico per titoli per la selezione di n. 25 (venticinque) candidati da destinare al corso di formazione “Manager del turismo sostenibile e del benessere” nell’ambito dell’attuazione da parte dell’Arta, del progetto pilota “Montagna sostenibile” di cui alla Legge Regionale 95/2000 e della DGR 664/2021 e del programma “Abruzzo regione del benessere” di cui alla L.R. 31/ 2020, Art. 2.

Maggiori informazioni nella pagina del bando.

Pescara 23/05/2024

Il sistema NOSE - Network for Odour Sensitivity: Pubblicati report ARTA ABRUZZO Agosto – Dicembre 2023 e Gennaio – Febbraio – Marzo 2024 per l' area intercomunale Vasto - San Salvo.

Il sistema NOSE - Network for Odour Sensitivity, ha come obiettivo principale quello di fornire alle Agenzie regionali impegnate nella protezione dell’ambiente, uno strumento utile a supportarne le attività di controllo eseguite sul campo.

Pubblicati report ARTA ABRUZZO Agosto – Dicembre 2023 e Gennaio – Febbraio – Marzo 2024 per l' area intercomunale Vasto - San Salvo.

Maggiori informazioni nella pagina dedicata al Nose.

Pescara 21/05/2024

Avviso di selezione per titoli ed esami a tempo indeterminato.

L’Arta ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 3 posti di Assistente Amministrativo – Ragioniere a tempo pieno e indeterminato, Area degli Assistenti (ex. cat. c), CCNL Comparto Sanità di cui n.2 unità riservate ai soggetti appartenenti alle categorie della legge n° 68/1999 (n°1 unità art. 1 e n°1 unità art.18 c.2). – Modifica, integrazione e riapertura dei termini del bando approvato con DDG n.176/2021.

Maggiori informazioni nella pagina del bando.

Pescara 15/05/2024

Bando per la Certificazione delle attività ricettive e della ristorazione del Programma Abruzzo Regione del Benessere.

Ai sensi della DGR n.23 del 18.01.2024 e in esecuzione della Deliberazione del Direttore Generale n. 40 del 14.05.2024, si rende noto che l'ARTA Abruzzo - Agenzia Regionale per la Tutela dell'Ambiente ha indetto un "Bando per la Certificazione delle attività ricettive e della ristorazione del Programma Abruzzo Regione del Benessere” finalizzato alla certificazione delle strutture ricettive e ristorative.

Maggiori informazioni nella pagina: bandi di gara e contratti.

Pescara 11/04/2024

Avviso di selezione pubblica per l’assunzione di n. 2 (due) unità di personale con rapporto di lavoro a tempo determinato e pieno, nel profilo di collaboratore tecnico professionale, area dei professionisti della salute e dei funzionari, CCNL comparto Sanità (triennio 2019- 2021), da destinarsi al Distretto Provinciale di Teramo per lo svolgimento delle attività inerenti il progetto “ricerca delle microplastiche nelle acque destinate al consumo umano” nell’ambito del piano regionale della prevenzione 2021-2025. Elenco ammessi alla suddetta selezione come da determina dirigenziale n.537 del 10/04/2024.

Pubblicato elenco ammessi, maggiori informazioni.

Maggiori informazioni nella pagina del bando.

Pescara 11/04/2024

Emergenza pollini in regione: sarà una stagione delle allergie
immagine di repertorio sui pollini

La stagione delle allergie, iniziata a gennaio a causa della progressiva tropicalizzazione del clima, in queste prime settimane di primavera entra nella fase più acuta a causa di concentrazioni polliniche in netto aumento su tutta la regione. A favorire la presenza degli allergeni nell’aria, per un periodo più prolungato rispetto al passato, sono le fioriture di piante quali il nocciolo, la betulla, l’olivo, le graminacee ed il cipresso, anticipate a causa dall’aumento delle temperature.

Dai bollettini diffusi da Arta Abruzzo emerge, in queste ultime settimane, un forte incremento dei pollini del nocciolo (Corilacee), a cui si aggiungono, in quantità elevate, quelli del cipresso (Cupressacee), del frassino (Oleacee) e, in concentrazioni minori ma in aumento, quelli del Carpino, sia bianco che nero (Corilacee), del pino (pinacee) e del pioppo (Salicacee). Estremamente elevati i valori dei pollini derivanti dagli aceri (Aceracee), con dei picchi registrati laddove c’è una maggiore densità di queste piante, ovvero nelle zone costiere della regione. Si rilevano concentrazioni relativamente basse anche di Urticaceae e Graminaceae che, però, potranno subire aumenti nei prossimi giorni. Pertanto, dato l'elevato potere allergenico, si raccomanda la massima attenzione ai soggetti sensibili. Da segnalare la presenza di Alternaria, una muffa molto diffusa, caratterizzata da spore aeree che si diffondono nell’aria, soprattutto nelle ore pomeridiane.

Ormai da diversi anni i cambiamenti climatici modificano i tempi delle fioriture e quindi la produzione di pollini che cominciano prima, durano più a lungo e spesso si sovrappongono, causando problemi a chi soffre di allergie. Diventa molto importante, dunque, sapere quale tipo di allergeni aumenta nell’aria in un determinato periodo dell’anno per poter adottare comportamenti preventivi. In Abruzzo la situazione pollinica è controllata, durante il corso dell’intero anno solare, dalle stazioni della rete regionale gestite da Arta Abruzzo, localizzate nelle province di L’Aquila e Pescara. L’identificazione e la quantificazione di pollini e spore viene eseguita dal Distretto dell’Aquila, centro di riferimento in Abruzzo per il monitoraggio aerobiologico.

Al fine di fornire indicazioni di maggior interesse per quanto concerne l’aspetto sanitario, Arta Abruzzo ha effettuato l’analisi delle concentrazioni giornaliere dei pollini aerodispersi di sette famiglie allergeniche: Betulaceae (Betulla e Ontano), Oleaceae (Olivo, Frassino e Ligustro), Cupressaceae/Taxaceae, Corylaceae (Nocciolo, Carpino bianco e nero), Compositae (Ambrosia, Artemisia e altri), Graminaceae e Urticaceae.

Dalla elaborazione dei dati raccolti, contenuti nel report 2023 appena pubblicato sul sito dell’Agenzia ambientale, è stato rilevato come, nel corso dello scorso anno, i pollini allergenici maggiormente rappresentati nella stazione dell’Aquila siano stati quelli delle specie appartenenti alla famiglia delle Corylaceae, tra cui il Carpino bianco e nero, delle Cupressaceae/Taxaceae tra cui il cipresso e il ginepro, e delle Graminacee; mentre quelli maggiormente rappresentati nella stazione di Pescara, oltre alle Cupressaceae/Taxacea, sono le Oleaceae come l’ulivo, le Urticaceae e le Graminaceae. Seguono, con concentrazioni leggermente più basse, le Asteraceae, tra cui margherite, gerbere, ma anche cicoria e carciofo, e le Betulaceae, tra cui, oltre alle betulle, figura anche l’ontano.

“Il monitoraggio di pollini e spore fungine effettuato dal distretto dell’Aquila – dichiara il direttore generale di Arta Abruzzo, Maurizio Dionisio – rappresenta uno strumento essenziale per impostare diagnosi accurate in relazione ai sintomi scatenati dalle allergie. Unendo i puntini tra i disagi presentati dai pazienti e il calendario di pollinazione specifico de una determinata zona - continua il direttore Arta - si possono delineare diagnosi accurate. Questo tipo di monitoraggi – conclude - costituisce un tesoro di informazioni per la prevenzione e per l’indicazione di eventuali terapie, permettendo ai medici di prescrivere farmaci e vaccini in modo tempestivo ed efficace”.

Pescara 11/04/2024

Mare e salute, formazione in aula e in spiaggia con l'Arta
Nella foto i ragazzi durante il laboratorio in spiaggia.

Partendo dalla domanda "Il mare Adriatico è inquinato o in buona salute", Arta Abruzzo ha avviato una serie di lezioni didattiche di educazione ambientale per avvicinare i ragazzi alle tematiche di sostenibilità legate al mare, nell’ambito di un’iniziativa di educazione ambientale che ha coinvolto alcune classi dell’Istituto Comprensivo Pescara 9. Due giornate di studio, formazione e laboratori in spiaggia, con uno specifico focus sulle numerose attività di monitoraggio e analisi svolte dall’Agenzia da aprile a settembre, per garantire che le acque siano sicure per i bagnanti durante tutto l’arco della stagione balneare. Circa un’ottantina sono stati gli studenti delle classi seconde della secondaria di primo grado coinvolti nella formazione.

La presenza di indicatori microbiologici come Escherichia coli ed Enterococchi intestinali, utilizzati per valutare la contaminazione fecale dell'acqua, ed i rischi per la salute correlati al superamento di questi limiti: è il tema scelto per le attività teoriche e pratiche che si sono svolte nel weekend sull'arenile antistante la Nave di Cascella, con dimostrazioni di prelievi ed analisi che hanno destato grande interesse nei partecipanti.

Si tratta di un’iniziativa fortemente voluta dal Dirigente scolastico, Elisa Giansante, che conferma la spiccata sensibilità dei vertici dell’istituto pescarese verso tematiche legate allo sviluppo sostenibile e alla tutela dell’ambiente. Il direttore dell'Arta Dionisio: "Uno dei compiti istituzionali dell’Arta è quello di promuovere l’educazione e l’informazione ambientale come veicolo per tutelare il benessere della popolazione. Dall'aria che respiriamo all'acqua che beviamo, dalle risorse naturali che utilizziamo all'habitat in cui viviamo, tutto ha un impatto significativo sul nostro stato psico-fisico ed è evidente che il deterioramento dell'ambiente e la perdita di biodiversità aumentano il rischio di malattie respiratorie, cardiovascolari e neurologiche, nonché l'incidenza di patologie croniche. È fondamentale che, soprattutto tra i giovani, cresca la consapevolezza che se non difendiamo l'ecosistema non possiamo preservare la nostra salute. In tal senso, oltre alle iniziative di educazione ambientale, Arta proporrà la diffusione di un opuscolo "Ambiente e salute: il valore della prevenzione", redatto in collaborazione con il dipartimento sanità della Regione Abruzzo, che nei prossimi mesi verrà distribuito anche nelle scuole abruzzesi per sensibilizzare i giovanissimi sulla prevenzione dagli effetti dell’inquinamento e sulle conseguenze dei cambiamenti climatici".