Notizie Arta

Pescara 20/09/2022

Avviso selezione interna per conferimento n. 3 Incarichi di Funzione

È indetto un Avviso di selezione interna per l’attribuzione di n. 3 Incarichi di Funzione, riservato al personale di Arta Abruzzo con rapporto di lavoro a tempo pieno e a tempo parziale, anche in posizione di comando, collocato nella Categoria “D” e in possesso dell’esperienza e dei requisiti professionali specifici richiesti.

Avviso e schema di domanda nella pagina del bando.

Pescara 20/09/2022

Siti contaminati, Arta Abruzzo al convegno a Pesaro per illustrare un progetto di phytoscreening

Arta Abruzzo utilizzerà la tecnica del Phytoscreening per verificare le dimensioni della contaminazione di una falda presente nel territorio del comune di Pesaro. Le modalità con le quali l’Agenzia abruzzese per la tutela dell’ambiente, in collaborazione con Arpa Marche, eseguirà l’intervento di monitoraggio, verranno illustrate oggi nel corso del convegno organizzato dal Comune della città marchigiana sulle fitotecnologie ambientali. In quella sede, verrà presentato un innovativo progetto basato proprio sul phytoscreening, messo a punto dall’Ufficio Siti contaminati del Distretto di Chieti. Si tratta di una tecnica all’avanguardia che consente di verificare in tempo reale la presenza di contaminanti anche tramite l’utilizzo di fiale colorimetriche, in grado di modificare il colore reagendo con il contaminante eventualmente presente nel sottosuolo.

“Come è noto – ha dichiarato il direttore del distretto Arta di Chieti, Roberto Cocco – il phytoscreening è una tecnica utilizzata per la stima della contaminazione nel sottosuolo tramite il campionamento dei tronchi degli alberi. Sulla base di questa tecnica – ha continuato il dirigente Arta – l’Agenzia ha elaborato un metodo operativo per la determinazione dei contaminanti combinando diverse metodiche ufficiali dell’Environmental Protection Agency degli Stati Uniti utilizzati normalmente per la determinazione dei contaminanti nei terreni e nei sedimenti”.

A supporto e integrazione delle indagini di phytoscreening, si svolgeranno, proprio in prossimità degli esemplari monitorati, dei campionamenti di aria proveniente dal sottosuolo. Per eseguire la misurazione, verrà impiegata una camera di accumulo collegata a un sistema di misurazione dei composti organici volatili, anidride carbonica e metano.

“I dati raccolti – ha spiegato ancora il dottor Cocco – seppur non direttamente correlati con la presenza o meno di sostanze negli alberi, costituiscono una informazione aggiuntiva, utile a comprendere l’eventuale esistenza di processi nel sottosuolo connessi alla contaminazione dei terreni o delle acque di falda”.

Pescara 13/09/2022

Avviso di selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la formazione di n. 6 (sei) differenti graduatorie, per incarichi di prestazione professionale, per numero 6 (sei) unità di personale nell’ambito dell’attuazione, da parte dell’Arta, del Programma “Abruzzo Regione del Benessere” di cui alla L.R. n. 31 del 6/11/2020, art. 2.

Pubblicata la graduatoria finale approvata con DDG n. 113 del 09/09/2022 profilo "Esperto in storia e cultura locale" codice L-STC.

Maggiori informazioni sulla pagina dell'avviso.

Pescara 08/09/2022

Scuola, qualità aria: Arpa contrarie a prescrizioni Dpcm

C'è un Dpcm del 26 luglio 2022 in base al quale le Agenzie regionali di protezione ambientale (Arpa) e le Asl, su richiesta dei dirigenti scolastici, sono deputate al controllo della qualità dell'aria nelle aule delle scuole, ma le stesse Arpa ritengono "impossibile adempiere a tale incombenza normativa".

La posizione unitaria delle agenzie è stata rappresentata anche in sede di conferenza Stato Regioni.

È il direttore generale di Arta Abruzzo, Maurizio Dionisio, incaricato dall'ufficio di Presidenza del Sistema nazionale di protezione ambientale, a spiegare "la posizione di netta contrarietà espressa dalle Arpa rispetto alle prescrizioni contenute nel decreto".

"Alla base del parere condiviso - ha dichiarato il direttore Arta - c'è il fermo convincimento che la norma non presenti elementi tali da permettere alle Arpa i controlli preliminari indicati nel testo. E ciò in ragione sia di una difficoltà tecnica sia dell'impossibilità, dato l'elevato numero di edifici scolastici, di riuscire a effettuare una serie di attività troppo consistenti e complesse rispetto alle dotazioni di organico e strumentazione tecnica di cui le arpa dispongono. Nonostante le maggiori Agenzie d'Italia abbiano già esplicitato singolarmente il loro parere con comunicazioni scritte - ha detto ancora l'avv. Dionisio - si è ravvisata la necessità di uniformare le posizioni espresse in un unico documento condiviso. E' in fase di elaborazione un testo unico di risposta che sarà inoltrato ai dirigenti scolastici i quali hanno già indirizzato alle Asl e alle Arpa la richiesta di monitoraggio preventivo degli ambienti scolastici, come previsto dal contestato provvedimento. Il Consiglio del Sistema nazionale di protezione ambientale ha espresso perplessità sul Dpcm relativo alla qualità indoor degli ambienti scolastici - sottolinea Dionisio - Basti pensare che nelle linee guida non sono neanche indicati i limiti degli inquinanti da ricercare. Sarebbe come prevedere un reato senza avere idea della pena da comminare. Quindi, oltre all'impossibilità tecnica di eseguire quanto previsto c'è l'impossibilità strumentale e di risorse. L'Arpa della Lombardia ha fatto un calcolo di massima: ci vorrebbero 7 anni e mezzo".

PagoPa
Carta di Pescara
Ambiente Informa

Analisi acque di balneazione

Balneazione

Catasto elettromagnetico regionale

Link utili Elenco sorgenti
Pubblicazioni

Reporting

Tutti i documenti
prodotti da Arta

Pubblicazioni
WebGIS

Arta e territorio

Informazioni georeferenziate

WebGIS Arta
Caratterizzazione porto di Pescara

Porto Pescara

Caratterizzazione
dell'area portuale

Documenti
Sezione Regionale Catasto Rifiuti

Sezione Regionale Catasto Rifiuti

Vai